• idrotermica
idroarte

Tra le più innovative e sicure fonti di approvvigionamento di energia c'è di certo lo sfruttamento di quella geotermica, cioè del calore che si trova man mano che si scende sotto terra: inserendo nel terreno una sonda geotermica, poi collegata ad una pompa di calore esterna, si può trasformare il calore del sottosuolo in energia per alimentare l'impianto idraulico di un edificio. Diversi sono i vantaggi di questa metodologia:

· la TRANQUILLITA' e la SICUREZZA di non avere caldaie nell'abitazione;

· il RISPETTO DELL'AMBIENTE, sia per la totale eliminazione dei fumi, sia perché non si altera in alcun modo la composizione della terra (non si estrae e non si immette alcun materiale);

· non ci sono rifornimenti da fare, non servono cisterne, non c'è il bruciatore e tutte le relative burocrazie...

· le pompe di calore sono affidabili, utilizzate in questo settore da diversi decenni.

L'installazione delle sonde: Si posiziona la macchina perforatrice, anche in piccoli spazi, e si fora per un diametro di pochi centimetri fino ad una profondità che varia da 90 a 130 mt., in funzione della necessità calorica dell'immobile. In seguito si inseriscono le sonde geotermiche a coppie, così da formare un circuito chiuso di scambio termico. Le sonde vengono poi collegate al collettore esterno, che regola il flusso di calore da convogliare alla pompa all'interno del fabbricato, alimentando così l'impianto di riscaldamento.

IDRO ARTE snc | 61/A, Via Frassinelli - Maerne - 30030 Martellago (VE) - Italia | P.I. 03717340271 | Cell. +39 348 8443842   - Cell. +39 338 5673726 | info@idroarte.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy